Slide1 background

Mare Termale Bolognese

Cure termali, fitness, benessere e bellezza

Slide1 background

Circuito della Salute Più

Strutture mediche nelle province di Bologna, Ferrara e Venezia

Slide1 background

Villaggio della Salute Più

Wellness, terme e natura tutto l'anno

Slide1 background

Emporio Benessere

Le terme e la natura: ingredienti essenziali per salute

Slide1 background

Valet

Corsi di aggiornamento medico, provider ECM 1328

Slide1 background

Multimed

Poliambulatori specialistici & day surgery

Presentazione del libro: Il cibo ideale per una sana alimentazione a FICO

pubblicato il 27/06/2018

libro cibo ideale

Presentazione del libro: IL CIBO IDEALE PER UNA SANA ALIMENTAZIONE, CON I CONSIGLI DI NUTRIZIONISTI E CHEF STELLATI AI MALATI ONCOLOGICI di Francesca Pirozzi (Francesca Pirozzi Onlus).
L'appuntamento è fissato per mercoledì 27 giugno 2018 presso Librerie.coop Fico via Paolo Canali, 8, 40127 Bologna.

Presenta il libro Marco Pirozzi.
Partecipano Prof. Antonio Monti, fondatore del Gruppo Monti Salute Più e Duccio Caccioni, coordinatore scientifico della Fondazione FICO.

Il "Cibo ideale" non è un libro di cucina, una guida al mangiare sano, una raccolta di ricette o forse è tutto questo. Nato dall'idea di completare il lavoro di Francesca Pirozzi che dal suo letto di ospedale stava scrivendo la tesi sull'alimentazione nei pazienti in chemioterapia, si è via via arricchito di spunti e contributi "utili" a tutti nell'approccio quotidiano con il cibo.

Esperti, nutrizionisti e chef raccontano, ognuno dal proprio punto di vista professionale, come e cosa mangiare per lasciare al cibo quel ruolo fondamentale per la vita di tutti.
Cosa vuol dire mangiare sano oggi?
L'alimentazione è ancora solo nutrimento?
Da cosa dipenderà la ristorazione del futuro?

Sono alcune delle domande alle quali hanno dato risposte, raccontato esperienze, fornito consigli e ricette: il Prof. Giorgio Calabrese, il Dott. Luca Imperatori, gli chef Nadia Santini, Mauro Uliassi, Massimiliano Alajmo, Riccardo Camanini, Pietro Leemann e Paolo Simioni. 

Precedente | Successivo