Slide1 background

Mare Termale Bolognese

Cinque centri termali nella città metropolitana
di Bologna: fitness, benessere e salute!

Slide1 background

Circuito della Salute Più

Una grande rete di servizi di salute
nelle province di Bologna, Ferrara e Venezia

Slide1 background

Villaggio della Salute Più

Wellness, terme e natura tutto l'anno

Slide1 background

Salute Più Concept Store

I prodotti del benessere

Slide1 background

Valet

Corsi di aggiornamento medico, provider ECM 1328

Slide1 background

Multimed

Poliambulatori specialistici & day surgery

I 7 protocolli anti-invecchiamento della task force della nuova medicina

pubblicato il 06/06/2016 |

 protocolli antiinvecchiamento

Le esclusive antiage del Circuito della Salute Più



    1. Le 3 metodiche di attivazione della melatonina, “elisir di lunga vita”



Nel nostro corpo c’è un asse neuro-ormonale in grado di secernere la melatonina, che è una molecola naturale ubiquitaria (cioè presente in tutte le cellule). Essa genera numerosi benefici di salute e determina quindi l’allungamento della vita. Il pacchetto di cure rappresenta l’ideale per tutte le persone che hanno più di 40 anni, che stanno fondamentalmente bene e che vogliono allungare la propria vita in piena salute verso e oltre i 100 anni.

    1. METODICA di Rinnovamento fisico e longevità



Tale metodica viene applicata alle persone che, indipendentemente dall’età, accusano disfunzioni organiche, e che nonostante i malanni desiderano vivere a lungo e bene. Il pacchetto raggiunge gli obiettivi di rinnovamento fisico e longevità attraverso la sincronizzazione dell’asse neuro-ormonale centrale e periferico, asse che costituisce il centro regolatore della vita ed è in grado di dare vita agli anni e anni alla vita. La finalità di queste cure è quindi quella di combattere il decadimento del corpo, dei suoi blocchi umorali e sessuali, e delle sue malattie legate in modo particolare alle alterazioni dell’asse neuro-endocrino.

    1. Dieta nutrizionale e dieta mitocondriale



Si tratta di pacchetti di dimagrimento e messa in forma che riguardano sia l’obesità total body sia le adiposità localizzate a livello di addome, spalle, natiche, cosce, gambe, ecc. Quando si vogliono eliminare i chili in più ci sono solo due strade percorribili.

    • Dieta nutrizionale: quando tutti i meccanismi che sovrintendono al metabolismo funzionano bene, vuol dire che il grasso in più è causato fondamentalmente da una alimentazione con calorie superiori a quelle consumate. Pertanto il problema dei chili in più si risolve con una buona dieta nutrizionale, integrata dal training fisico aerobico, in piscina o palestra.

    • Dieta mitocondriale: se l’asse neuro-ormonale centrale e periferico (ipotalamo, ipofisi, tiroide, surrenale) non funziona in modo sincrono, e quindi non è in grado di attivare i mitocondri cellulari che gestiscono la parte finale e più importante del metabolismo (energia ATP, calore, metaboliti: glucosio, aminoacidi, acidi grassi…), in questo caso i consigli dietetici e l’attività fisica non sono in grado di risolvere da soli i problemi di adiposità. L’unica soluzione efficace è quella di sincronizzare l’asse endocrino e attivare la sinergia tra quest’ultimo e l’attività mitocondriale. Si tratta di un programma di dimagrimento metabolico unico, perché esso è in grado di bruciare quante calorie sono necessarie per arrivare al dimagrimento e alla messa in forma desiderata e voluta.




    1. Rassodamento e inestetismi connettivali



Le proposte avanzate di Medicina Estetica riguardano in modo particolare:

    • Il rassodamento dei tessuti connettivali lassi a livello dei singoli segmenti corporei (braccia, addome, cosce, natiche…);

    • la cura degli inestetismi (rughe, smagliature, cicatrici), legati sempre alla matrice connettivale;



… in sintesi qualsiasi forma di rimodellamento della forma fisica (anche senza avere l’obiettivo della “tartaruga addominale”) deve sempre passare dalle cure del tessuto connettivale. Questo tessuto infatti è il supporto e la trabeazione della pelle, dei muscoli, delle ossa e dei vasi sanguigni. Se esso non viene curato in tempo, non solo genera gli inestetismi sopra descritti, ma causa anche fibromialgie, alterazioni cardiocircolatorie e posturali, fino alla gibbosità. Per queste ragioni nei centri del Circuito della Salute Più le proposte avanzate di medicina estetica partono sempre dalle cure biologiche, fisiche-fisiatriche e nutrizionali.

    1. Cura delle arterie e della circolazione sanguigna



Contro i processi dell’invecchiamento, dell’arteriosclerosi, delle cellule senescenti, dell’ictus e dell’infarto. L’uomo ha l’età delle sue arterie e ha quindi bisogno di sentirsi sempre “in vena” per essere all’altezza dei suoi compiti. Ma per sfuggire alle patologie cardiovascolari sopra descritte è necessario mantenere pervie le vie circolatorie, ed eliminare le cosiddette “cellule senescenti”. Come afferma la Mayo Clinic - College of Medicine of Rochester, tali cellule sono pericolose, perché mentre cessano di replicarsi inquinano e danneggiano le cellule giovani e vitali con enzimi e sostanze deteriori. Questo pacchetto di cure dei vasi sanguigni, fondamentale per la salute, si avvale in modo particolare della medicina integrata, della medicina neuro-endocrina, del training fisico e in modo particolare della termogenoterapia termale.

    1. Cure avanzate contro il dolore articolare e muscoloscheletrico



I dolori muscoloscheletrici acuti e cronici, le alterazioni della cartilagine articolare e dei dischi intervertebrali, trovano nelle proposte della medicina integrata uniti a quelli della fisioterapia, una vera risposta curativa. Infatti le cosiddette supplementazioni con collagene tipo 1.M., la biomesoterapia, i pacchetti di cure fisiche-fisiatriche uniti all’attivazione dei meccanocettori cellulari, delle integrine dei fibroblasti e dei capillari sanguigni sono in grado di apportare profondi risultati di salute, che chiunque abbia dolore si augura di raggiungere.

    1. Cura del cervello attraverso le gambe



La saggezza proverbiale ha sempre affermato che la morte parte dai piedi. La medicina orientale unisce le vie energetiche principali delle gambe al cervello. Quando inizia veramente l’arteriosclerosi, i primi sintomi vengono rilevate dalle gambe: il passo del piede comincia ad abbassarsi, fino ad arrivare a volte a strisciare; nello stesso tempo l’andatura rallenta.
Così si può parlare della stanchezza fisica, che prende per prime le gambe, e della difficoltà a scendere dall’auto man mano che gli anni avanzano. Cosa fare? La prima idea che viene è quella di dover curare le gambe. L’idea giusta è invece quella di curare il cervello con la sincronizzazione dell’asse neuro-ormonale unitamente al training fisico delle gambe. Molti non sanno che gli apporti della medicina rigenerativa e il training fisico possono apportare al cervello un vero potenziamento di salute.

Precedente | Successivo