Slide1 background

Mare Termale Bolognese

Cinque centri termali nella città metropolitana
di Bologna: fitness, benessere e salute!

Slide1 background

Circuito della Salute Più

Una grande rete di servizi di salute
nelle province di Bologna, Ferrara e Venezia

Slide1 background

Villaggio della Salute Più

Wellness, terme e natura tutto l'anno

Slide1 background

Salute Più Concept Store

I prodotti del benessere

Slide1 background

Valet

Corsi di aggiornamento medico, provider ECM 1328

Slide1 background

Multimed

Poliambulatori specialistici & day surgery

Bagni termali immunoterapici contro i microorganismi e l’invecchiamento cellulare

pubblicato il 25/09/2020 |

bagni termali immunoterapici - sauna

Nel Mare Termale Bolognese c’è un bagno termale unico nel suo genere per gli effetti che è in grado di generare.

Si tratta di un percorso a temperatura crescente che sviluppa progressivamente calore a scopo terapeutico, contro tutti i microorganismi in quanto termolabili (poiché privi di calcio).

Questo bagno si fa in acqua alcalina alla temperatura prima di 32°-33°C per 15 minuti, poi di 37°-38° per 15 minuti, poi in sauna con acqua termale vaporizzata sopra gli 85°C per 15 minuti.

Questo “super” bagno termale porta tre finalità curative ben precise:

  • un processo di vasodilatazione che tende a combattere anche possibili forme iniziali di aterosclerosi e algie, e quindi di invecchiamento cellulare;
  • la stimolazione della circolazione sanguigna che, attivata dalla vasodilatazione, ravviva tutte le cellule dell’organismo e le difende con gli anticorpi protettivi, che vengono trasportati in maggior numero nei vari distretti corporei;
  • il contrasto ai microorganismi come batteri e virus, con cui si deve lottare ogni anno per tutte le infezioni e influenze che essi procurano. Tale contrasto avviene grazie all’alta temperatura (termolabilità dei microorganismi), all’alcalinità dell’acqua termale che svolge un’azione antisepsi, e al potenziamento del sistema immunitario presente nella circolazione sanguigna.

A proposito della termolabilità dei microorganismi, e quindi dell’alta temperatura, la virologa dott.ssa Ilaria Capua ha definito il coronavirus “una pallina infinitesimale di gelatina”, e il fisico chimico dott. Valerio Rossi Albertini scrive che il tallone d’Achille del virus è la sua composizione grassa. Il Sars-CoV-2, non avendo strutture di calcio, non può essere attivo a temperature elevate (es. 85°C). Da qui l’importanza dello sviluppo di calore endogeno attraverso questi bagni termali immunoterapici.

Il servizio è disponibile in tutti i centri del Mare Termale Bolognese.

Per informazioni o prenotazioni: tel. 051.4210046, www.maretermalebolognese.it

Precedente | Successivo