Slide1 background

Mare Termale Bolognese

Cinque centri termali nella città metropolitana
di Bologna: fitness, benessere e salute!

Slide1 background

Circuito della Salute Più

Una grande rete di servizi di salute
nelle province di Bologna, Ferrara e Venezia

Slide1 background

Villaggio della Salute Più

Wellness, terme e natura tutto l'anno

Slide1 background

Salute Più Concept Store

I prodotti del benessere

Slide1 background

Valet

Corsi di aggiornamento medico, provider ECM 1328

Slide1 background

Multimed

Poliambulatori specialistici & day surgery

Biorivitalizzazione del viso per una pelle naturalmente bella e più giovane

pubblicato il 09/05/2019 | #medicina estetica #biorivitalizzazione

biorivitalizzazione a bologna

di Federica Pagliarone, giornalista scientifica

Con la consulenza della dott.ssa Barbara Longhi e della dott.ssa Silvia Sanfilippo del Gruppo Monti Salute Più, specializzate in medicina estetica.

La comparsa delle rughe ad una certa età è un problema che da sempre attanaglia il genere umano, in modo particolare noi donne. Fortunatamente oggi si può fare molto in questo senso; soprattutto si può dare elasticità e nuovo turgore alla pelle del viso. Diventata un evergreen della medicina estetica, la biorivitalizzazione, chiamata anche biostimolazione o rivitalizzazione, è uno dei trattamenti anti-age più richiesti in quanto non presenta alcun tipo di controindicazione o effetto collaterale. Una pelle che mostra i primi segni d’invecchiamento, rughe comprese, andrebbe curata nella sua interezza con un trattamento che recuperi e mantenga la giovinezza dei tessuti attraverso la riorganizzazione e rivitalizzazione della struttura della pelle.

 

Che cos'è la biorivitalizzazione

Che cos'è La biorivitalizzazione viso, nota anche come biolifting, è una cura estetica per il viso non invasiva. Si tratta, in sostanza, di una sorta di lifting non chirurgico che restituisce elasticità e tono ai tessuti cutanei. Questo innovativo trattamento di medicina estetica consiste nell'iniezione di una serie di farmaci bio-stimolanti (come l’acido ialuronico puro), sali minerali e vitamine (A, B3, B5 B6, B12, C, E), allo scopo di favorire la sintesi del collagene e idratare in profondità la pelle, ripristinandone l’equilibrio naturale e garantendo al viso un aspetto fresco e levigato. Non solo, ma per le donne che hanno una vera e propria fobia dell’ago, con la conseguente rinuncia ad effettuare qualsivoglia tipo di trattamento che preveda l’uso di tecniche iniettive, esiste una soluzione alternativa ma al contempo altrettanto efficace: la biorivitalizzazione senza aghi. Con e senza aghi la biorivitalizzaizone è una nuova metodica ideale per un trattamento idratante e rassodante, utile in caso di rughe, perdita di tonicità della cute, macchie cutanee, pelle stressata da lampade o eccessiva esposizione al sole.

L'utilizzo di prodotti innovativi non fotosensibilizzanti inoltre lo rende un trattamento adatto per preparare la pelle al sole e dopo l'estate per attutire i danni dell'esposizione.

Ricapitolando, si tratta di un efficace trattamento antiage, in grado di tonificare il derma profondo del viso, di attenuare le rughe della fronte, le rughe di espressione, le rughe della bocca, le rughe glabellari e di ridurre le occhiaie. Ma non finisce qui: il biolifting agisce anche su altri inestetismi cutanei come il melasma e le macchie scure del viso.

Questo lifting del viso non chirurgico, infatti, mira a bloccare il processo di invecchiamento del viso e svolge principalmente tre funzioni:

    • 1. produce un’azione ristrutturante, in quanto favorisce il ricambio cellulare e stimola la produzione di collagene nel viso, elastina e acido ialuronico, contrastando in tal modo il rilassamento cutaneo del viso 
    • 2. produce un effetto anti-ossidante, ovvero contrasta l’azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare 
    • 3. ha un’azione idratante, poiché stimola il richiamo di acqua nei tessuti, producendo un rapido ringiovanimento del viso ed una significativa riduzione delle rughe.

Differenza tra biorivitalizzazione e filler

Biorivitalizzazione e filler sono due trattamenti estetici ambulatoriali. Tuttavia il biolifting, a differenza del filler con acido ialuronico, consente una diffusione maggiore delle sostanze iniettate nel derma: l’acido ialuronico utilizzato da questa procedura, infatti, non è reticolato (ovvero le sue fibre sono libere) e, pertanto, riesce a propagarsi con maggiore facilità.

Un’altra differenza consiste nel fatto che la biorivitalizzazione non riempie le rughe, ma idrata la pelle in profondità e, nel contempo, stimola la produzione di collagene ed elastina. Va detto che talora la biorivitalizzazione e il filler (al viso e in particolare alle labbra) possono essere abbinati per ottenere risultati ancora più efficaci.

La tecnica senza aghi

In questo caso si utilizza una soluzione a base di gel (Prx - T33). Il medico massaggia la pelle fino a completo assorbimento del gel che agisce come esfoliante sul primo strato di pelle e contiene un acido schiarente utile per ridurre le macchie cutanee ed attenuare rughe sottili. Il PRX-T33 è uno speciale trattamento adatto per chi vuole riacquistare una pelle soda e giovane. Un trattamento estetico testato ormai da anni e con risultati sorprendenti fin dalle prime applicazioni.

Che cos'è il PRX-T33

Il PRX-T33 è un nuovo composto: non è un farmaco, ma un preparato chimico a disposizione degli specialisti per trattamenti estetici. La sua registrazione è come “medical device” e l'uso è riservato in ambito ambulatoriale dal medico. La sua formulazione prevede il 33% di acido tricloroacetico e del 5% di acido cogido e perossido di idrogeno: la presenza di questi composti rallenta o annulla l'effetto esfoliante del TCA.

Come agisce PRX-T33 è un prodotto in grado di stimolare la cute in profondità, senza causare irritazione in superficie. Solo in caso di pelli molto spesse, può verificarsi una lieve desquamazione. L'acido tricloroacetico (TCA) al 33% penetra ed agisce infatti sul derma, attivando un processo di rimodellamento, mentre sulla superficie cutanea l'acido tricloroacetico in presenza dell'acqua ossigenata non risulta più aggressivo e, a differenza dei peeling forti, lascia la pelle integra. In questo modo il PRXT33 è un prodotto capace di stimolare il derma, senza esfoliare l'epidermide. Il risultato è immediatamente apprezzabile perché la cute appare subito più turgida e levigata. Il prodotto viene applicato sulla cute con una tecnica particolare. È una vera biorivitalizzazione senza aghi.

Il procedimento dura da 10 a 15 min e si può tornare subito dopo alle proprie attività quotidiane. I vantaggi PRX-T33 non è invasivo (consente di ottenere una biorivitalizzazione senza aghi); - è assolutamente indolore - è ripetibile - non è fotosensibilizzante (può essere usato anche d'estate) - dà risultati apprezzabili immediatamente - non lascia tracce visibili e quindi non obbliga ad interrompere le proprie attività quotidiane e la vita sociale

La tecnica con aghi (iniettiva)

Prevede l'utilizzo di una soluzione a base di acido ialuronico e vitamine (Viscoderm). Stimola la produzione di collagene, idrata in profondità, migliora la texture della pelle e dona luminosità. Ideale per attenuare le rughe dinamiche o più comunemente definite "rughe d'espressione", VISCODERM® hydrobooster è un prodotto utilizzato in medicina estetica per eseguire trattamenti di biorivitalizzazione cutanea del viso. Si tratta di un nuovo iniettivo a base di acido ialuronico stabilizzato in grado di offrire una duplice funzione: se da una parte la sostanza permette di ottenere un’idratazione e bioristrutturazione tissutale profonda, dall’altra produce un’azione meccanica di stretching sugli inestetismi superficiali della pelle. La finalità del trattamento è infatti favorire il ripristino del tono, della compattezza e dell’idratazione della pelle. Bastano poche iniezioni perché la texture cutanea migliori in poco tempo e, il tutto, ricorrendo ad una sostanza, quale l’acido ialuronico, assolutamente biocompatibile e riassorbibile. La sostanza si presenta in gel e la sua efficacia è data dalla bassa rigidità e viscosità ed elevata deformabilità che garantiscono una sua ottimale integrazione tissutale ed un suo utilizzo nei differenti livelli della cute.

Viscoderm® con acido ialuronico altamente purificato, si configura, nello specifico, in tre formulazioni diverse, opzionabili in base al tipo di inestetismo da trattare e all’età del paziente.

VISCODERM® hydrobooster è particolarmente indicato per il trattamento delle aree dinamiche del volto (periorale, perioculare e fronte), permettendo di eliminare i comuni inestetismi che le caratterizzano. Il trattamento è inoltre utile per prevenire l’invecchiamento anche nelle pelli giovani, contrastando il danno ossidativo legato ad età e ai radicali liberi.

La biorivitalizzazione con il gel di VISCODERM® può interessare non solo il viso ma anche zone del corpo, come il décolleté, le mani e le braccia. Dopo il trattamento con VISCODERM® hydrobooster, il paziente potrà, senza particolari limitazioni, riprendere le attività quotidiane e lavorative. Un leggero rossore localizzato all’area trattata è nella norma e destinato a sparire in poche ore. Il risultato finale è immediato. Sarà infatti constatabile da subito un netto miglioramento della texture cutanea che apparirà più luminosa e tonica.

Precedente | Successivo