Slide1 background

Mare Termale Bolognese

Cinque centri termali nella città metropolitana
di Bologna: fitness, benessere e salute!

Slide1 background

Circuito della Salute Più

Una grande rete di servizi di salute
nelle province di Bologna, Ferrara e Venezia

Slide1 background

Villaggio della Salute Più

Wellness, terme e natura tutto l'anno

Slide1 background

Salute Più Concept Store

I prodotti del benessere

Slide1 background

Valet

Corsi di aggiornamento medico, provider ECM 1328

Slide1 background

Multimed

Poliambulatori specialistici & day surgery

Il caldo che rinfresca

pubblicato il 04/07/2016 | #estate #rimedi #caldo #mtb

Di Davide Cotti (maestro di sauna s.a.p.a.m)

Aufguss-31

Per sconfiggere l’afa che calerà come una cappa sulle nostre città. Il Mare Termale Bolognese propone una soluzione rivoluzionaria

L’afa come da consolidata tradizione, sarà padrona dei nostri pomeriggi estivi? Nel cuore della città metropolitana di Bologna, per incontrare le vostre esigenze e per prepararvi ad affrontare l’afa delle calde giornate estive, sono presenti vari centri del Mare Termale Bolognese in cui fare capolino nei vostri momenti di pausa e di ricerca di benessere psico-fisico. In tutti i centri termali trovate sia la sauna che il bagno turco, per “tuffarvi” in un bagno termale in pieno relax e provare altre proposte di benessere, altamente salutari, in un ambiente caratterizzato da diverse gradazioni di temperatura di acqua sempre rigorosamente termale. I benefici della sauna, il caldo mondo delle pietre roventi, della danza lieve degli asciugamani e dell’effluvio degli aromi essenziali, sono noti da centina di anni in tutte le culture e, grazie a recenti ricerche, si è aggiunto un valore scientifico a quello che taluni consideravano solo un modo per “far sudare” uomini e donne di tutte le età. In queste poche righe illustreremo quali sono i molteplici benefici che otteniamo nel frequentare la Sauna e il Bagno Turco durante tutto l’anno, estate compresa.

Innanzitutto, dobbiamo dire che la Sauna sfrutta l’elevata temperatura dell’ambiente per produrre la dilatazione dei pori della pelle e una traspirazione immediata, con conseguente aumento della sudorazione, facendo perdere fino a 2 litri di acqua e tossine, elettroliti, acido lattico, aminoacidi, acido urico, sodio, potassio, ecc… È fondamentale prepararsi a questo rito con una corretta idratazione, bevendo acqua o tisane naturali soprattutto in estate, così che chi ha la possibilità di fare una sauna potrà sopportare o adeguarsi al meglio al caldo delle giornate afose. La sauna finlandese a calore secco arriva alla temperatura di 80-90°C e costringe la pelle a raggiungere i 40-42°C (46°C è la soglia del dolore); questo innalzamento di parecchi gradi porta a un aumento del microcircolo sanguigno che ha un’azione decontratturante sui fusi neuromuscolari, combatte l’ipossia dei tessuti, attiva i mitocondri e quindi il metabolismo, ma porta anche un innalzamento della velocità di conduzione nervosa (circa 2,4m/sec per °C), con aumento della stimolazione di tutti gli ormoni del corpo, in particolare di quelli lipolitici e MSH responsabile della produzione della melanina, favorendo così l’abbronzatura.

CONTRO LE ALLERGIE

Svariati sono i benefici sul corpo e sulla mente indotti dalla sauna e dal bagno turco. I vantaggi sulla salute sono molteplici e scientificamente dimostrati: oltre a rafforzare il cuore e la circolazione, infatti, neutralizza gli influssi negativi dell’ambiente, normalizza il metabolismo attivando i mitocondri, rafforza il sistema immunitario prevenendo infezioni quali influenza, tonsilliti, raffreddori, sinusiti, riniti ricorrenti. Soprattutto, il bagno turco migliora le allergie al polline perché l’aria calda umida ha effetto lenitivo ed emolliente sui bronchi, aumentando così la circolazione sanguigna nelle vie respiratorie. Dopo la seduta, lo stress ci abbandona, il corpo si rigenera, muscoli e nervi si distendono, la pelle risulta rassodata, elastica e luminosa.

Passaggio fondamentale per ogni seduta di sauna o bagno turco è passare dalla vasodilatazione (caldo) alla vasocostrizione (freddo), per favorire la circolazione venosa. Per questo, nei centri del Mare Termale Bolognese vi sono varie possibilità, tra le quali docce Jet-spa, il Pozzo degli audaci (con temperatura dell’acqua a 12°C), granita di ghiaccio, percorso vascolare, percorso inferno-paradiso, docce micronizzate, docce sensoriali aromatizzate e altro ancora. Per tutte quelle persone che considerano noiosa la seduta di sauna, infine, da alcuni anni in Italia è arrivato ciò che la rende un’esperienza davvero unica, l’Aufguss o gettata di calore, che è considerato l’elemento irrinunciabile, il momento di massimo piacere, in cui si liberano l’anima e lo spirito della sauna. Il rito dell’Aufguss consiste nel versare acqua fredda o ghiaccio, arricchiti di oli essenziali, sulle pietre roventi della stufa. Il getto di vapore risultante viene distribuito nell’ambiente dal “maestro di sauna” a colpi di asciugamano, aumentando così la percezione del calore e quindi il beneficio che ne consegue. L’Aufguss rappresenta, quindi, il momento culturale culminante dell’intero rituale della sauna e, per chi volesse, è possibile provarlo ormai da alcuni anni al Villaggio della Salute Più e alle Terme San Luca durante l’intero anno, e all' Oasi termale di Zello in estate nella tradizionale metodica nordica (senza costume). Per concludere, la sauna e il bagno turco sono indicati anche nel periodo estivo, con l’unica precauzione di ridurre un po’ i tempi della seduta, di idratarsi con bevande ricche di sali minerali e possibilmente con tisane termali, senza dimenticare di rinfrescarsi abbondantemente al termine della seduta e di dedicare ancora un po’ del proprio tempo a un sano e rigenerante momento di relax!

Precedente | Successivo